Wednesday, September 24, 2008

Premio Caligola - Settembre '08

Interessante novità per il Premio Caligola - Il potere gli ha dato alla testa di settembre: per la prima volta, un concorrente proveniente dal paese delle caste – no, non l'Italia – l'India. L'esotica candidatura è per la giustizia indiana, che veniamo a sapere da Punto Informatico, ha deciso di usare uno scanner cerebrale per determinare la colpevolezza degli imputati, un sistema che ricorda il film Minority Report, ma la vita, bisognerebbe spiegare ai giudici indiani, non è un film.

Già, la vita non è un film, ma quando arrivano notizie dalle isole britanniche vien da pensare che si tratti di un libro, uno a scelta tra 1984 di Orwell e Il Mondo Nuovo di Huxley. La notizia di questa volta, che ci consegna il secondo concorrente, appartiene al secondo: si tratta infatti di un progetto da 600.000 sterline per scoprire la sessualità gay nelle scuole pubbliche elementari. Qualsiasi cosa pur di non insegnare a leggere e a scrivere, ma ancora meglio se si riesce nel frattempo a riempire la testa dei bambini di desideri (omo)sessuali che la stessa immaturità dei loro corpi vorrebbe negare. In altre parole, come creare l'Omo Nuovo, rigorosamente a spese del contribuente.

L'ultimo posto nel nostro terzetto è occupato dal concorrente che parte con i favori del pronostico: la mitica amministrazione Bush, che con la sua proposta di legge scaccia-crisi economica vuole consegnare nelle mani del ministro del tesoro Paulson, uomo Goldman-Sachs, poteri che persino il vero Caligola non si sarebbe neanche mai sognato. Se la legge passerà potrà comprare e vendere titoli immondizia a suo esclusivo giudizio, a botte di 700 miliardi per volta, al prezzo che ritiene giusto. Un perfetto esempio di come lo stato affronta il disastro economico che ha provocato, se mai ce ne fosse stato bisogno.

Ma ora a voi, la vostra opinione è quello che conta, fate sentire la vostra voce, partecipate al meccanismo democratico, non rinunciate al vostro diritto, non scaricate la vostra responsabilità, insomma votate: è gratis!
___________________________

India, in galera dopo uno scanning cerebrale


Di brain scanning si è parlato in diverse occasioni, ma in India qualcuno pare convinto che una particolare versione dello scanner cerebrale funzioni, anche in assenza di prove scientifiche attendibili: lo scorso giugno, servendosi di un BEOS test, un magistrato ha ritenuto una donna effettivamente colpevole dell'uccisione dell'ex fidanzato e l'ha condannata al carcere a vita.

Il BEOS (Brain Electrical Oscillations Signature) test è un sistema sviluppato dal neurologo indiano Champadi Raman Mukundan: impiega un elettroencefalogramma per determinare se un dato soggetto ricorda specifici dettagli di un crimine, nel momento in cui questo viene letto ad alta voce, spiega Engadget.

Molte le perplessità sulla vicenda: la memoria episodica di un evento è notoriamente ritenuta fallace e, nella circostanza, i risultati del test non sono neppure stati vagliati attraverso il processo della revisione paritaria. Dunque, gli esperti affermano che già queste semplici considerazioni rendono l'esito della vicenda a dir poco risibile.

Tuttavia la condanna è stata formalizzata e la donna è ufficialmente un'assassina. A nulla è servito insistere nelle dichiarazioni di innocenza, che non hanno lambito l'attenzione degli inquirenti, convinti dell'assoluta affidabilità della macchina.

La notizia della singolare condanna ha ora varcato i confini indiani: "Tutto ciò contemporaneamente mi interessa e mi infastidisce", racconta all'International Herald Tribune Henry Greely, bioetico della Stanford Law School a proposito del verdetto indiano. “Insistiamo a cercare soluzioni tecnologiche magiche, per le macchine della verità. Può darsi un giorno le avremo, ma è necessario pretendere i più alti standard per provare l'assoluta veridicità delle affermazioni, prima di rovinare la vita delle persone basandoci su di esse.”
___________________________

Ricercatori dicono: insegnate il piacere del sesso gay ai bambini di cinque anni


Ai bambini fin dai cinque anni dovrebbe venir insegnato a a capire i piaceri del sesso gay, secondo i capi di un progetto di formazione finanziato dal contribuente.

I responsabili del progetto si sono date l'obiettivo di “creare delle classi elementari in cui la sessualità omosessuale sia affermata e celebrata.”

L'ambizione è stata rivelata dai documenti preparati per il progetto No Outsiders condotto da ricercatori universitari e finanziato con 600.000 sterline di soldi pubblici forniti dal Consiglio di Ricerca Economico e Sociale.

Lo scopo dichiarato del progetto – operativo in 14 scuole primarie – è di bloccare il bullismo e il pregiudizio verso gli omosessuali.

Tuttavia, ad un seminario all'università di Exeter, i sostenitori del gruppo andranno oltre l'ordine del giorno anti-bullismo e discuteranno il “piacere e il desiderio in contesti educativi.”

Un documento preparato per il seminario e redatto in complicato gergo accademico recita: “Il gruppo è interessato ad affrontare la desessualizazione del corpo dei bambini, la negazione del piacere e del desiderio nei contesti educativi e la tendenza ad evitare per vergogna la discussione sull'attività corporea (sessuale) del progetto di lavoro No Outsiders.”

“Il pericolo di essere accusati di corrompere bambini innocenti ha spinto i membri del gruppo a precisare ripetutamente che questo progetto non si occupa del sesso o del desiderio – e quindi dei corpi.”

“Tuttavia, ad un livello molto significativo, questo è esattamente ciò di cui si occupa, e negarlo può avere implicazioni negative significative per i bambini e i giovani.”

No Outsiders è condotto dai ricercatori dall'università di Sunderland e coinvolge inoltre accademici dell'Istituto dell'Educazione dell'Università di Exeter. Libri, spettacoli di burattini e giochi sono usati per insegnare ai bambini i rapporti dello stesso sesso.

Durante il progetto, dice il documento del seminario, i suoi membri si sono “sfidati l'un l'altro nell'andare oltre ogni possibile immaginazione nelle pratiche omosessuali.”

Il seminario “esaminerà il presunto dato scontato delle classi elementari senza sesso, senza corpo e senza desiderio” e lo spazio dato ai corpi, i desideri ed i piaceri degli stessi membri del gruppo di ricerca in questa ricerca.”

Le discussioni hanno provocato una furiosa reazione dai critici dell'agenda dei diritti degli omosessuali. Simon Calvert dell'Istituto Cristiano ha detto: “Quando un adulto che sta lavorando in una scuola primaria suggerisce che i bambini dovrebbero esplorare la loro sessualità, questo dovrebbe provocare un reclamo alla polizia.”

Patricia Morgan, autrice di studi sulla vita familiare e sull'adozione gay, ha detto: “La proposta è che le aule della scuola primaria dovrebbero trasformarsi in saune gay. Questa è pratica omosessuale nelle scuole minori. Gli idioti che hanno abrogato la Sezione 28 dovrebbero considerare che questo è il punto in cui ci ha portato.

La dott. Elizabeth Atkinson, direttrice del progetto, ha detto che il seminario non aveva collegamento con il lavoro di No Outsiders nelle aule. “Il seminario fa parte di un dibattito accademico di vecchia data e non ha niente a che fare con le scuole,” ha detto. “Non ha collegamento con l'educazione sessuale.”

La Sezione 28, la legge che vietava la promozione dell'omosessualità nelle scuole pubbliche, è stata abrogata cinque anni fa. Il consiglio corrente sull'educazione sessuale dice che non si dovrebbe promuovere l'orientamento o l'attività sessuale.

___________________________

Pochi limiti proposti per Paulson all'indomani del 9/11 economico


Se l'amministrazione Bush avrà il via libera, chiunque fosse danneggiato dall'uso del ministero del Tesoro dei prestiti da 700 miliardi di dollari per il salvataggio di Wall Street potrebbe non avere rimedio.

Il progetto di legge propone ampi poteri per il Segretario del Tesoro Henry Paulson di comprare e vendere titoli legati a mutui secondo il suo giudizio. Al di là dal richiedere rapporti periodici al Congresso, la legge non fornisce supervisione dell'amministrazione dei prestiti – e specificamente esclude ogni corte o agenzia dall'esaminarla.

I democratici del Congresso hanno detto che sono coscienti di passare ad un'amministrazione a fine mandato ciò che un assistente ha chiamato “un assegno in bianco.”

Il presidente del Comitato Giudiziario della Camera John Conyers Jr. (dem., Michigan) “è molto preoccupato dalla larghezza del testo della bozza, e stiamo lavorando per assicurare che limiti ragionevoli siano inclusi,” ha detto un membro del comitato.

Lo sforzo per bloccare la revisione della corte ha ricordato ad alcuni funzionari del Congresso la risposta dell'amministrazione Bush agli attacchi terroristici dell'11 settembre 200, quando ha intrapreso azioni per mantenere i giudici lontani dall'intervenire sulle decisioni sulle intercettazioni telefoniche e la detenzione di sospetti agenti nemici.

In quella crisi, ed apparentemente in questa, l'amministrazione ha sostenuto che esporre alla revisione della corte le azioni decise sul momento avrebbe dissuaso i funzionari dall'assumersi responsabilità e rispondere rapidamente.

Un portavoce del dipartimento del Tesoro, citando le intense trattative con Capitol Hill, ha rifiutato di dire perché il testo è stato inserito o se l'amministrazione avrebbe considerato forme alternative di supervisione. “Non commenteremo una bozza che ancora potrebbe cambiare” né forniremo le ultime proposte, ha detto il portavoce Brookly McLaughlin.

10 comments:

rantasipi said...

Pax, stavolta ci metti dinanzi ad un scelta difficile.
Sul piano razionale andrebbero votati (o fucilati) tutti e tre i candidati. Ma se proprio bisogna scegliere, metto da parte la ragione e do ascolto al mio istinto. Voto il progetto inglese.

Anonymous said...

Ovviamente certi agghiaccianti progetti finanziati con la refurtiva fiscale sono solo una leggera aberrazione: la democrazia assicura una redistribuzione equa ed efficiente delle tasse, cosicchè anche i meno avvantaggiati possano trovare sollievo ed il calore della solidarietà umana. Ah, ah, ah.

Pomeriggio del primo giorno di scuola:
"Mamma, mamma, il maestro ci ha già dato compiti a casa... ma che cos'è una fellatio?"
"!!!"

Jorge Perro Liberista.

Santaruina said...

Io stavolta voto per il favorito: la cricca che governa l'america stavolta ha compiuto il passo finale...

Orso von Hobantal said...

Sono anch'io per riconoscere il primato al caro, vecchio Socing...

Pike Bishop said...

Stavolta la scelta non e' solo difficile, e' impossibile!
Che gli US siano ormai il nuovo comunismo reale (dei capitalisti) e' assodato e, dopo la presidenza Roosvelt e gli accadimenti di quella di Nixon, non sorprende granche'. Se fossero in compagnia di qualsiasi altro brutto ceffo voterei senza indugio i nuovi poteri dei comucapitalisti ma magari questa volta, vista la compagnia, potrei evitare di dare il mio voto a loro.

Ma come si fa a scegliere tra gli altri due? Io non ci riesco, e secondo le migliori tradizioni personali non voto.

Il meno meglio non esiste (-:

_gaia_ said...

Pax, farabutto gaglioffo fellone che non sei altro.. 'sto mese ci vuoi proprio far dannare, eh?
Mi astengo dal votare (a questa tornata non avrai la mia X!), perché davvero queste tre notizie toccano il fondo, ognuna a modo suo, ma il tonfo si sente in ogni caso, ed è bello pesante.
:-(

Paxtibi said...

"Se non votate poi non vi potete lamentare se altri scelgono per voi!"

:-P

_gaia_ said...

Sarò la prima a lamentarmi per i risultati della votazione :-P
:-D

Anonymous said...

Stranamente la scelta che va per la maggiore non mi convince, nel senso che è sporca ma prevedibile.

Lo scanning in particolare mi ha veramente colpito.
infettato

tortuga said...

Come sottolineato da tutti, la scelta è una fantascelta, si rasenta l'impossibilità di scelta(appunto).

Sono abbastanza colpito che il BEOS non abbia trovato sostenitori, anche se gli avversari sono dei pesi massimi...

Quindi nelle funzioni di votante conferitemi dal potere democratico non posso che assegnare "almeno" il voto della bandiera allo scanning celebrale...