Thursday, September 25, 2008

Colpo grosso dei soliti noti

Il testo dell'accorata lettera di Ron Paul al popolo americano. Senza ulteriore commento.
___________________________

Il tempo sta finendo


Cari amici,

Ogni volta che un Grande Consenso Bipartisan viene annunciato, e i media compiacenti assicurano a tutti che le meravigliose azioni dei nostri saggi leader vengono intraprese per il nostro bene, è possibile sapere con assoluta certezza che il disastro sta per colpire.

Gli eventi della settimana scorsa non fanno eccezione.

Il pacchetto di salvataggio che sta per essere fatto ingoiare al Congresso non è soltanto insensato economicamente. È decisamente sinistro. Si fa beffe della nostra Costituzione, che i nostri leader non dovranno mai più preoccuparsi di fingere che sia ancora in vigore. Promette al popolo americano l'infinito incubo di un debito sempre maggiore che sarà chiamato a caricare sulle sue spalle. Due settimane fa, l'analista finanziario Jim Rogers ha detto che il salvataggio di Fannie Mae e Freddie Mac ha reso l'America più comunista della Cina! “Questo è il welfare per i ricchi,” ha detto. “Questo è socialismo per i ricchi. È un soccorso per i finanzieri, le banche, i Wall Streeters.”

Questo descrive alla perfezione l'attuale pacchetto di salvataggio. E ci viene detto che è inevitabile.

L'affermazione che il mercato ha causato tutto questo è sciocca in modo così sbalorditivo che solo i politici ed i mass media potrebbero fingere di crederci. Ma questo è diventato il giudizio convenzionale, con il risultato voluto che i responsabili della bolla del credito e le sue prevedibili conseguenze – prevedibili, tali sono, per coloro che capiscono la solida economia austriaca – vengono lasciati impuniti. In questo caos il sistema della Federal Reserve si sta in ora proponendo come il salvatore, piuttosto che come il colpevole!

• Il segretario del Tesoro è autorizzato ad acquistare fino a 700 miliardi di dollari in titoli legati ai mutui in qualsiasi momento. Questo significa che 700 miliardi di dollari è soltanto l'inizio di ciò che ci ha colpito.

• Le istituzioni finanziarie sono “designate come agenti finanziari del governo.” Questo è il New Deal che pone fine a tutti i New Deal.

• Poi c'è questo: “Le decisioni da parte del Segretario ai sensi dell'autorità della presente legge non sono rivedibili e non sottoposte a discrezione di agenzia, e non possono essere riesaminate da un tribunale di legge o di qualsiasi agenzia amministrativa.” Traduzione: il Segretario può acquistare qualunque debito spazzatura desideri, caricarne l'onere sul popolo americano, ed è soggetto a nessuno in questo processo.

Così se ne va il vostro paese.

Anche alcuni cosiddetti economisti di libero mercato chiamano tutto questo “tristemente necessario.” Triste, sì. Necessario? Non fatemi ridere.

Il nostro sistema a partito unico è complice in un altro crimine contro il popolo americano. Gli stessi due principali candidati presidenziali di partito inizialmente manifestato il loro forte sostegno per salvataggi di questo tipo – un altro esempio della grande scelta che presumibilmente abbiamo questo novembre: sì o sì. Ora, di primo acchito, non sono esattamente certi di quali sono le loro opinioni. Un triste spettacolo, davvero.

Anche se l'attuale pacchetto di salvataggio quasi certamente non è la fine delle atrocità politiche, vedremo come si sviluppa la crisi, il tempo è breve. Il Congresso può votare già domani. Con un sondaggio Rasmussen che rileva il supporto per il salvataggio ad un anemico sette per cento, alcuni membri del Congresso hanno paura di votare a favore. Chiamateli! Fatevi sentire! Dite loro che non voterete mai chi sostiene questa atrocità.

La questione si riduce a questo: ci importa qualcosa della libertà? Ci importa qualcosa della responsabilità? Ci importa qualcosa se il nostro governo ed i media sono stati comprati e pagati? Ci importa qualcosa dell'americano medio che sta per essere rapinato, al fine di sovvenzionare gli individui più facoltosi di Wall Street e del governo? Ci importa qualcosa?

Quando i giochi saranno fatti, ci alzeremo e combatteremo, anche se ciò significa ribellarsi contro ogni opinione di moda in politica e nei mezzi di comunicazione?

Tempi come questi hanno un loro modo per dirci che tipo di popolo siamo, e in che tipo di paese dovremmo essere.
In libertà,

Ron Paul

2 comments:

GianniPesce said...

Ricorda il salvataggio delle banche di Sindona.

Gli amici del finanziere di Patti (Me) furono rimborsati.

Viko said...

Sono proprio curioso di vedere se l'incombente mega-crisi finanziaria nella quale stanno piombando gli USA sarà il valido pretesto per proporre l'"Unione Americana" e la sua moneta, l'amero...
(vedi Zeitgeist su emule)

Dopo di ciò mi aspetterei la solita promessa: "vi assicuro che cose come queste... non si verificheranno mai più..."
; )