Friday, November 28, 2008

«I will go to Korea»

Unico nel suo genere, MASH ('70) di Robert Altman è un film sulla guerra in cui il combattimento è bandito dallo schermo. Quello che il regista ci mostra è invece il risultato: un continuo flusso di corpi straziati e sanguinanti che i protagonisti si impegnano a ricucire e a restituire in qualche modo alla vita, resistendo all'orrore grazie a generose dosi di humour. Un film storico, forse la critica della guerra più intelligente – e divertente – di sempre.

2 comments:

GianniPesce said...

Potrebbe, la colonna sonora "Suicide is painless", essere adattata al "Premio Caligola"?

Paxtibi said...

Mi sembra un'ottima idea, provvederò a incartarla insieme al kit "Do it yourself: Suicide!", potrebbe essere uno stimolo in più per il premiato...
:-)