Sunday, October 21, 2007

Chinotto galeotto

Non è stato ancora deciso, perché bisogna prima raggiungere la piena capacità operativa, ma credo che in tempi ragionevolmente brevi l’Europa potrà contare su uno strumento nuovo ed efficace per difendere ed estendere i valori su cui si fonda.
(Antonio Martino, ex ministro della Difesa)

Nel 2003 venne lanciata dalla Francia l'idea di costituire una Forza di Gendarmeria Europea, composta solo da forze di polizia a status militare: la Gendarmeria francese, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia Civile spagnola, la Guardia Nazionale Repubblicana portoghese, la Marechaussee reale olandese. A disposizione dell’Unione Europea, ma anche dell’ONU, della NATO, dell’OSCE o di ogni organismo o coalizione (di volenterosi, immagino) internazionale vi possa venire in mente. Ora questa idea si è tradotta in realtà.

Aiutatemi a ricordare: in quale parte del programma di governo era inserita questa priorità?
Il Ministro della Difesa Arturo Parisi è giunto oggi [18/10] a Velsen, nei pressi di Amsterdam, dove, insieme ai rappresentanti dei Governi di Francia, Olanda, Portogallo e Spagna, ha firmato, nella storica tenuta di Waterland, il Trattato istitutivo della Forza di Gendarmeria Europea (EUROGENDFOR - EGF). La riunione è stata presieduta dal Ministro della Difesa olandese Eimert van Middelkoop, chairman di EGF per l’anno 2007.
L’Italia è riuscita a distinguersi: oltre a mettere a disposizione la caserma "Generale Chinotto" di Vicenza per il Quartier Generale, partecipa con il contingente più numeroso, l’Arma dei Carabinieri, che ha anche fornito il prezioso contribuito dell'esperienza maturata in missioni all’estero dalle MSU (Multinational Specialized Units), “la cui formula - affermava Martino nel 2006 - si è rivelata vincente in tutti i Paesi dove sono state impiegate: dai Balcani all’Iraq” (“Annichiliscilo!”). La caserma Chinotto, tra l'altro, ospita già il Coespu, il corpo di addestramento di istruttori di polizia con status militare provenienti in prevalenza da Paesi in via di sviluppo, al cui comando c'è il generale Leso, quello della Somalia, Kossovo, Genova. Una cosa è certa: i gendarmi europei sapranno maneggiare gli elettrodi alla perfezione.

Così eccoci qua con la nostra bella polizia paramilitare, agli ordini di organismi in cui non abbiamo voce in capitolo, di cui spesso non sappiamo nulla. Gerard Batten, dell'Independence Party inglese ha giudicato molto preoccupante “il fatto che il trattato renda chiaro che la Gendarmeria Europea è una forza sovra-nazionale, cosicché le sue comunicazioni e archivi verranno mantenuti segreti, e opererà con uno status diplomatico.” Vale a dire che “nel momento in cui un'operazione ha avuto inizio in una nazione “ospite,” questa non avrà più giurisdizione sulle attività della forza,”

Sono tutti segni che vanno in una direzione precisa, la creazione di un governo europeo totalitario e pervasivo, attraverso la sospensione delle libertà e dei pochi diritti residui. Sempre la Francia, per bocca del suo premier Sarkozy – in evidente orgasmo pianificatore – ripropone ad esempio l'idea del “comitato dei sette saggi”, un tentativo palese di allontanare sempre più il governo dai governati.

Tutto questo con i nostri soldi. È con il nostro lavoro che stanno trasformando l'Europa in un gulag a cielo aperto. A proposito: per aggiungere al danno la beffa, l'organizzazione sarà esente da tassazione, sia diretta che indiretta.

6 comments:

Orso von Hobantal said...

Tra l'altro sempre a Vicenza le fanno ste robe :D.

Paxtibi said...

Avran pensato, se questi “magna i gati”, s'ingoieranno più facilmente anche i rospi...

XD

Giannizt said...

Sono un vicentino anca mi; (di sola nascita, 1951 Thunderbolt).

Linucs said...

Mi pare corretto. E' giusto che l'Europa abbia una propria forza per estendere i propri valori: lo sbraco del confine e la sudditanza alla cricca Pezzentowski Shitstein.

Pike Bishop said...

Bisogna, per chi non lo sapesse, specificare meglio cosa e' la Gendarmerie.

Gendarme deriva dall'antico francese e denotava il gentiluomo armato al servizio del sovrano.
Quando i sovrani ebbero bisogno di una guardia permanente per proteggerli da altri gentiluomini o dal popolo periodicamente incazzato dalle loro ruberie, nacque la Gendarmeria, corpo agli ordini diretti del Re.
Dal momento che sotto l'antico ordinamento ogni reato era un reato contro il Re (non le infrazioni comuni, ma i reati che ledevano gli interessi del Re o l'integrita' fisica dei sudditi), i gendarmi svolgevano per conto del Re un compito di polizia e di controllo del territorio oltre che di scorta agli addetti alla raccolta delle tasse Reali.
Con la Rivoluzione Francese la Gendarmeria passo' al servizio della Repubblica, alle dirette dipendenze del Direttorio e quindi del Primo Console. Napoleone esporto' il concetto di Gendarmeria nel resto d'Europa, ed il concetto piacque: essendo la maggior parte dei paesi europei autocrazie (e tali restarono dopo il congresso di Vienna) la gendarmeria svolgeva un ruolo di controllo centrale importantissimo.
Tra l'altro controllava la polizia, evitando che gli sbirri abusassero della loro posizione e delle loro armi, magari cospirando contro il sovrano o l'autocrate.
Unica eccezione in Europa era l'Inghilterra, dove i gendarmi non erano sopravvissuti alla rivoluzione e dove l'assetto statale democratico non ne aveva bisogno.
Infatti, recentemente vi e' una tendenza a liberarsi della Gendarmeria nei paesi propriamente democratici, in Europa, ad esempio, Belgio ed Austria hanno abolito le rispettive Gendarmerie. Naturalmente in paesi fascisti e turbolenti come Spagna, Francia ed Italia se ne guardano bene.

Quindi l'instaurazione di una Gendarmeria Europea sembrerebbe essere in controtendenza o magari essere solo un disperato escamotage per sopravvivere in un'Europa che cambia.
E' pero' piu' adeguato al clima che ci circonda pensare invece il nuovo Superstato Europeo avra' piu' che mai bisogno della sua brava Gendarmeria, come ne aveva a suo tempo bisogno il Re per difendersi dal popolino di Parigi e dai feudatari rivoltosi.

Paxtibi said...

E' pero' piu' adeguato al clima che ci circonda pensare invece il nuovo Superstato Europeo avra' piu' che mai bisogno della sua brava Gendarmeria

Più comodo e veloce che far votare il popolino finché vien fuori il risultato voluto...