Friday, July 27, 2007

«Figli miei che non siete padroni di un cazzo!»

Un grande monologo di Flavio Bucci, con contorno di Albertone, ne Il Marchese del Grillo di Mario Monicelli.

3 comments:

ignipott said...

...a volte forse è meglio non capire...

ignipott.blogspot.com

Paxtibi said...

Ciao Ignipott, mi era sfuggito il tuo commento.

Quello che dici è vero, anzi, forse solo non capendo niente si riesce a vivere sereni.

Ma per riuscirci o si diventa matti, o... ci si taglia la testa!

:-)

Gionni said...

Clap Clap Clap