Thursday, January 29, 2009

La setta pubblica

“Men, it has been well said, think in herds; it will be seen that they go mad in herds, while they only recover their senses slowly, and one by one.”
(Charles Mackay)
Seguendo questa bella inchiesta della ABC sulle condizioni della scuola pubblica in America – forse non così diverse da quelle della scuola italiana – pensare alle parole di John Taylor Gatto è stato praticamente automatico, e giungere alle sue stesse conclusioni praticamente obbligato. Lo scopo della scuola pubblica non è mai stato l'istruzione delle masse, il vero scopo è la formazione di fedeli seguaci di una setta di massa: il culto del Leviatano.
È stato in una tale inutile missione in aprile che mi sono fermato sul canale A&E abbastanza a lungo per sentire che era in programma un documentario sulle sette. Se l'avessi seguito, mi veniva promesso, avrei appreso i sei principi segreti delle sette, come asservire la mente umana oltre il suo potere di evasione, come imprigionare lo spirito, piegandolo alla disciplina della setta. [...]

In uno stato quasi sognante nel motel Howard Johnson di Norwich, New York, ho sentito che il primo modo per riconoscere una setta era che essa “mantiene le proprie vittime inconsapevoli.” ‘Ma come, questo è proprio quello che fanno le scuole istituzionali,’ mi sono detto; ho passato gli ultimi 10 anni della mia vita viaggiando un milione e mezzo di miglia per assistere a quel crimine universale che è l'istruzione forzata di cui ho fatto parte per oltre 30 anni di carriera da insegnante nella “scuola pubblica.”

Inoltre, la televisione continuava ad elencare, una setta controlla il tempo e l'ambiente delle proprie vittime (a questo punto mi mettevo seduto con la penna ed il quaderno per prendere appunti), genera paura e dipendenza, sopprime le vecchie abitudini, infonde nuove convinzioni e non permette la critica. ‘Ma, ma,’ ho sentito farfugliare la mia coscienza, ‘questa è la formula perfetta per una scuola governativa.’ La scuola è stata strutturata per essere un'espressione di disciplina settaria! La scuola è una setta, non diversa setta omicida di cui era membro la principessa la Grace quando concluse i suoi giorni sulla terra, o dai leggendari Thuggee nell'India britannica che adoravano Kali, la Distruttrice!

2 comments:

messier said...

Ciao. Come avviene la corruzione dell'umanità ? E' un sistema assai vicino alla perfezione (ma non ci arriverà..), e coinvolge tutti. L'umanità, appunto. Non D'Alema o Cicchitto. Ma tutti. E si inizia il primo giorno di scuola. Ancora pochi ci fanno caso, ma è così.

Paxtibi said...

Ciao Messier. Pochi ci fanno caso perché ben pochi sfuggono al condizionamento, purtroppo...