Tuesday, August 12, 2008

Cerimonia d'artificio

A qualcuno le ipotesi presentate nel video allegato al mio post TV reality saranno sembrate troppo azzardate, qualcuno penserà che quella che assorbiamo dagli schermi televisivi non sia una realtà manipolata, un miscuglio ormai indistinguibile di realtà e virtualità, e che “certe” ipotesi siano il prodotto di menti alienate e paranoiche. Non è un problema, del resto non sono certo qui per coinvolgere qualcuno nel mio scetticismo radicale.

A costoro mi sento comunque di consigliare l'attenta lettura di questo articoletto apparentemente innocuo del Telegraph sulla cerimonia d'apertura delle Olimpiadi.
Mentre la cerimonia procedeva con un drammatico, tambureggiante conto alla rovescia, gli spettatori da casa e quelli che seguivano sugli schermi giganti all'interno dello stadio nazionale Nido d'Uccello vedevano una serie di gigantesche impronte delineate da fuochi d'artificio proiettati gloriosamente sopra la città da Piazza Tienanmen.

Quello che non hanno capito è che si trattava in realtà di effetti generati da un computer, meticolosamente creati in mesi di lavoro ed inseriti elettronicamente nella trasmissione al momento giusto

I fuochi d'artificio c'erano davvero, fuori dello stadio. Ma i responsabili della ripresa di questa stravaganza avevano precedentemente deciso che sarebbe stato impossible catturare dall'aria le immagini di tutte e 29 le impronte.

Di conseguenza, soltanto l'ultima, visibile dalla videocamera all'interno del Nido d'Uccello è stata fissata sulla pellicola.

Il trucco è stato rivelato in un giornale cinese locale, il Beijing Times, nel fine settimana.

Gao Xiaolong, capo della squadra degli effetti visivi per la cerimonia, ha detto che è stato necessario quasi un anno di lavoro per creare la sequenza di 55 secondi. Sono stati fatti sforzi meticolosi per accertarsi che la sequenza apparisse il più naturale possibile: hanno chiesto il parere dell'ufficio meteorologico di Pechino per come ricreare l'effetto nebbia dello smog di Pechino di notte ed hanno inserito un leggero effetto di movimento di macchina per simulare la ripresa da un elicottero.

"A vederli in diretta, io che sapevo che era un lavoro nostro in cg, ho notato che erano un po' troppo brillanti rispetto a queli veri,” ha detto, “ma gli spettatori hanno pensato che fossero filmati dal vivo, quindi la nostra missione è compiuta.”
Testualmente, “mission accomplished.”

28 comments:

NeoProg said...

A proposito di TvFakery...

Grazie per la solidarietà.

Sono stato messo a tacere e bandito.
Con un pretesto degno di un bimbo viziato.
Nessuno finora ha detto una parola, complici e succubi di un dittatorello da strapazzo.

Una risata viseppellirà

Domenico Letizia said...

speriamo bene...... sempre meglio questo blog!

Paxtibi said...

Neoprog, non mi ringraziare, io scrivo quello che penso, niente di più.

E penso anche che è il tuo modo di porti nella discussione a provocare certe reazioni, considerato anche il caratterino del "dittatore," come lo chiami tu. Ma lui è "a casa sua", è nel pieno diritto di avere il carattere e le idee che vuole.

Se vuoi sfruttare lo spazio che in quella casa lui è disposto a concedere, è ovvio che sta a te trovare il modo di farlo.

Altrimenti, è inutile lamentarsi poi del ban. E il ban non serve a nessuno.

Stai sereno, che il peggio deve ancora arrivare.

NeoProg said...

mah!
Credo che tu sappia da prima di me che trattamento riservano a chi solleva certe questioni.
Ho sempre risposto allo stesso tono del mio interlocutore.
Non credo comunque che sia il mio modo di pormi che abbia fatto scattare la censura, ma l'argomento, che ormai stava diventando un "problema" (non ho ancora capito di che tipo, ma ci sono poche soluzioni) per il dittatore.
Se uno mette a disposizione la sua casa per discutere... e poi la trasforma nella casa degli orrori, dove comanda lui, decide cosa devono pensare 8000 persone senza consultarle, impone "leggi marziali" (non si può parlare di questo, chi lo fà verrà immediatamente punito), cerca di estorcere con il ricatto risposte a domande insensate, basate sulla sua fantasia, e condanna al silenzio per lesa maestà.
Tutto nell'indifferenza degli altri ospiti... che continuano a discutere di libertà, diritti, democrazia e tante belle cose.
Sembra di essere giunti ad un punto di non ritorno.
Buona Psyop

NeoProg said...

Qualcosa si è mosso

giannizt said...

Su


sunshine.dma.unive.it/elearning/file.php/108/ec2006.pdf

c'e uno studio su come si diffondono le notizie.

Adottando lo "schema di Galam" si riesce a creare una contingenza favorevole ad un' adesione "plebescitaria" ad una teoria suggerita dall'alto.
In tali situazioni l'altra teoria deve necessariamente soccombere.

Giannizt

Paxtibi said...

Giannizt, non è che puoi rendere disponibile il pdf? Non riesco a scaricarlo.

Marco (Ashoka) said...

Occhio Pax che la faccenda qui è un po' diversa rispetto alla teoria noplane.

Qui i fuochi d'artificio c'erano davvero fuori lo stadio e tutti gli abitanti di Bejing che li stavano guardando dalla finestra li hanno effettivamente visti!

Quello che è stato creato al computer era solo per i telespettatori.

Durante il 9/11 la situazione sarebbe stata diversa, con migliaia di persone che stavano guardando le Twin Towers direttamente e non davanti alla tv.

Ciauz,

Paxtibi said...

Qui i fuochi d'artificio c'erano davvero fuori lo stadio e tutti gli abitanti di Bejing che li stavano guardando dalla finestra li hanno effettivamente visti!

Marco, questo mi pare che stia scritto nell'articolo... in genere leggo quello che traduco. :-)
Rimane il fatto che questi hanno alterato la realtà in presa diretta, senza che nessuno se ne accorgesse. Non mi pare una cosa da sottovalutare.

Durante il 9/11 la situazione sarebbe stata diversa, con migliaia di persone che stavano guardando le Twin Towers direttamente e non davanti alla tv.

Ma cosa hanno visto? Molti dicono di aver visto semplicemente un'esplosione, altri escludono categoricamente la presenza di un aeroplano, alcuni hanno visto dei missili. E nessuno stava comodamente seduto in uno stadio, ma in piedi in mezzo alla strada, o alla finestra, tutti con una visione parziale, come i ciechi e l'elefante del noto aneddoto. A chi di loro dobbiamo dar retta? A quelli che hanno cambiato idea quando l'intervistatore gli ha detto dell'aereo? Dobbiamo scegliere le testimonianze che confermano ciò che le tv hanno mostrato, dando per scontato che la tv è verità?

La tv non è verità, la tv è finzione: tutto ciò che ci mostra va messo in dubbio a priori, e confrontato con ciò che sappiamo essere la realtà per capire lo scopo della finzione che ci viene mostrata.

E ovviamente, tutto questo non è – non dovrebbe essere – un motivo per litigare.

Domenico Letizia said...

di una cosa sono sicuro, non si sa quello che è successo, perchè è successo e come è successo.... cmq l'attentato al pentagono è stato dato come attentato da parte di un'areoplano cosa che poi non è stata dimostrata sia a livello tecnico troppo vicino la terra, non ci sono pezzi di aereo, il cratere è piccolo per un' aereo, e i testimoni non hanno visto nessun oggetto avvicinarsi
Una cosa è certa oggi non si ancora cosa sia successo e sul pentagono non si è schiatato nessun aeroplano.

Paxtibi said...

Piccola postilla: la gente per strada guardava la torre già colpita, non quella ancora intatta.

Poprio come la gente che segue la mano destra del prestigiatore mentre la sinistra fa il trucco.

Ashoka said...

> Rimane il fatto che questi hanno alterato la realtà in presa diretta, senza che nessuno se ne
> accorgesse. Non mi pare una cosa da sottovalutare.

Non lo sottovaluto Pax ma sono gli spettatori a non essersene accorti mentre chi era a Pechino ha effettivamente visto dei fuochi d’artificio (che c’erano)

Qualche tempo fa avevo tagliato gli spezzoni delle trasmissioni in diretta del 9/11 in cui si parlava degli attacchi alle Twin Towers.

> Ma cosa hanno visto? Molti dicono di aver visto semplicemente un'esplosione, altri escludono
> categoricamente la presenza di un aeroplano, alcuni hanno visto dei missili. E nessuno stava
> comodamente seduto in uno stadio, ma in piedi in mezzo alla strada, o alla finestra, tutti con una
> visione parziale, come i ciechi e l'elefante del noto aneddoto. A chi di loro dobbiamo dar retta? A
>quelli che hanno cambiato idea quando l'intervistatore gli ha detto dell'aereo?
> Dobbiamo scegliere le testimonianze che confermano ciò che le tv hanno mostrato, dando per
> scontato che la tv è verità?

Io non do per scontato nulla e lo sai bene. Rimane il fatto che quando ho approcciato per curiosità la tesi noplane e mi sono andato a rivedere le dirette delle tv di quel giorno per ascoltare le testimonianze in diretta ho potuto raccogliere questi spezzoni:

Questo ad esempio non ha visto l’aereo perché prima ha sentito l’esplosione e poi ha guardato in sù (tra l’altro è interessante perché parla di 2 esplosioni come Rodriguez)
http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bcwn_eyewitness-george-2-explosions_news

Neanche la Oberstein ha visto il primo aereo in quanto si trovava a sud in Battery Park mentre l’aereo ha colpito la torre nord arrivando da nord.

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bckx_eyewitness-jennifer-oberstein-part_news

Ma poi ha ovviamente visto il secondo arrivare da sud e passare sopra di lei

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bctg_eyewitness-jennifer-oberstein-part_news

Poi c’è Elliott Walker che stava descrivendo come aveva sentito il rumore di un aereo e poi l’esplosione al Wtc1 e poi descrive in diretta (dice Oh my God, e poi dopo due secondi “Another plane just hit” proprio mentre le immagini in diretta mostrano l’aereo e l’esplosione)

Stessa cosa per Theresa Renaud

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2b081_wtc-crash-eyewitness-teresa-second_news

Anche Jeanne Yurman ha sentito l’aereo e poi ha visto l’edificio Wtc1 esplodere. Anche lei era in Battery Park ed ha quindi visto la facciata opposta all’urto esplodere, con qualche istante di ritardo rispetto all’impatto

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bc7r_cnn-eyewitness-jeanne_news

Poi c’è Schnyder che non aveva visto il primo aereo colpire ma si era accorto dell’esplosione mentre ha avuto una perfetta visione del secondo aereo colpire il Wtc2

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2b0m3_wtc-crash-eyewitness-schnyder_news

Altre testimonianze riguardo il primo ed il secondo impatto

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bd2s_eyewitness-rosa-cardona-rivera_news

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2bd0y_eyewitness-fox-news-jim_news

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2b0m3_wtc-crash-eyewitness-schnyder_news

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/x2b056_wtc-crash-eyewitness-stuart-first-p_news


Ovviamente la TV non è verità e tutto questo non è un motivo per litigare (ma non mi risulta di aver mai “litigato” per la tesi noplane). Rimane il fatto che la ritengo, alla luce delle testimonianze, dei dati e di tutto ciò che ho potuto visionare e commentare (ti ricordi le presunte anomalie dei filmati tutte perfettamente spiegate da Pier?) priva di fondamento.

Marco

Ashoka said...

Per Domenico una precisazione:

l’affermazione “i testimoni non hanno visto nessun oggetto avvicinarsi (al Pentagono)” non è corretta. Hanno visto un aereo eccome!!

Ho raccolto parecchie testimonianze video (sempre dalle trasmissioni di quel giorno)

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/4

Però la faccenda non finisce qui. Analizzando le testimonianze si evince infatti che l’aereo ha percorso una traiettoria ben precisa, sorvolando un edificio chiamato Navy Annex e passando tra la Citgo gas station e l’Arlington Cemetery.

Vedi questo blog per approfondimenti (http://pentagonreports.blogspot.com/)

Ora l’aereo che tutti hanno visto è passato di lì a bassa velocità, quasi in stallo, per poi effettuare una virata verso il Pentagono ed accelerare bruscamente. Questa manovra è molto interessante per diversi motivi:

a) non è compatibile con nessuno dei danni riscontrati al Pentagono (pali abbattuti, generatore, buco, traiettoria di “perforazione” etc.)

b) non è compatibile con i presunti dati della scatola nera (traiettoria rettilinea negli ultimi km a velocità massima con ultimi dati registrati molto prima del presunto impatto)

c) non è compatibile con i “video” delle telecamere di sicurezza e con nessuna ricostruzione ufficiale (che se proprio vogliamo dirla tutta .. non esiste)

Insomma se c’è stato il trucco da prestigiatore allora è probabile che sia stato proprio al Pentagono (Aereo che sorvola l’edificio mentre la facciata esplode)

Ashoka

Domenico Letizia said...

Grazie Ashoka le tue precisazioni e i tuoi link non fanno altro che continuare ad alimentare i sospetti che l'11 settembre è un'altra storia.......sono morte centinaia di persona anche nel pentagono e chi sa quando avranno giustizia...

Neoprog said...

Delle testimonianze di quel giorno c'è da discutere parecchio.
Innanzitutto ormai ha preso piede la leggenda che migliaia di persone fossero con la testa per aria e hanno visto l'aereo schiantarsi sulla torre sud, mentre in realtà non è così.
La complicità dei media nell'accaduto e la presenza di molti disinformatori per le strade di New York, gettano più di un dubbio sulle testimonianze, e ciò richiede una attenta analisi delle stesse.
Buona parte degli interpellati, sostiene di non aver fatto in tempo a vedere ciò che è successo.
Ci sono poi quelli che hanno visto qualcosa, e, sebbene possa sembrare strano, nelle tante discordanti affermazioni, si riesce a capire qualcosa di una chiarezza univoca.
E cioè che a nel cielo di Manhattan, quella mattina, sono stati visti volare due oggetti.
Uno "SMALL" e uno "LARGE".
Se si paragonano le descrizioni dell'aereo fatte dai testimoni, agli aerei che si vedono nei video, i conti non tornano, perchè quello che ha colpito la torre viene indicato come lo "SMALL".
Per quanto mi riguarda, se, come presumo, il doomsday plane è in grado di sparare missili,(del tipo jassm, molto simili ad un piccolo aereo
http://it.youtube.com/watch?v=F3UhgK2L4Do),
credo mi siano rimasti pochi dubbi su come siano andate le cose.
naturalmente, per il Pentagono, il discorso è lo stesso.

NeoProg said...

Edit
le anomalie dei video ci sono tutte, che siano state smontate, è anch' essa una leggenda.

Ashoka said...

> Ci sono poi quelli che hanno visto qualcosa, e, sebbene possa sembrare strano, nelle tante
> discordanti affermazioni, si riesce a capire qualcosa di una chiarezza univoca.
> E cioè che a nel cielo di Manhattan, quella mattina, sono stati visti volare due oggetti.
> Uno "SMALL" e uno "LARGE".

Ma “large” e “small” sono aggettivi che sono influenzati tantissimo sia dalla posizione del testimone sia dal suo giudizio soggettivo. Ad esempio nel video di Elliott Walker il commentatore parla di small plane e lei dice: “non sembrava un aereo tanto piccolo da qui!”. Stessa cosa capita al Pentagono dove diversi testimoni parlando di aerei diversi in termini di colore e grandezza. Quando però si tratta di collocare il velivolo però emerge un trend solido di testimonianze che pone l’aereo solo in una determinata traiettoria.

> le anomalie dei video ci sono tutte, che siano state smontate, è anch' essa una leggenda.

Sì, come la leggenda del “ponte mobile di terrazzano”

Non basta aprire due video compressi su youtube e trovare delle “anomalie” (che poi magari sono semplicemente dovute ad effetti di parallasse, teleobiettivi, etc.), trovare due testimoni che erano in strada e non han visto bene e scartare gli altri perché “planted” per poi sparare una teoria “Doomsday plane che ha sparato un missile”.

Vuoi fare un lavoro serio su questa teoria “noplane” ? Verifica la posizione di ogni testimone, gli edifici che aveva intorno e che parzialmente oscuravano la sua visuale e prova a ricostruire che cosa avrebbe visto nei casi:

A) un 757 colpisce la torre sud
B) un missile colpisce la torre sud
C) niente colpisce la torre sud

Confronta le testimonianze con tutti i video (fatti aiutare da un esperto) e vedi se c’è coerenza tra quanto affermano i testimoni, quello che i video mostrano (anche tra loro) e l’ipotesi A.

Spiega dettagliatamente il come e perché questa coerenza non c’è e poi ne riparliamo

Ashoka said...

postilla

I link ai video sono troncati ma se andate al

http://dailymotion.alice.it/Ashoka_lc/video/

li trovate tutti

Marco

Domenico Letizia said...

che mi dite di questo??

http://dailymotion.alice.it/relevance/search/11%2Bsettembre%2Bpentagono/video/x2y1xf_pentagono-ma-dove-e-finito-laereo_news

Paxtibi said...

Che ti devo dire Marco, io ho letto o ascoltato le stesse testimonianze che hai letto o ascoltato tu, ma arrivo a conclusioni diverse. Peraltro ho l'impressione che tendi a selezionare solo quelle che in qualche modo confermano la presenza di un aereo, senza però preoccuparti troppo delle discordanze tra le descrizioni, in quel caso "la percezione è soggettiva".

Ma se la percezione è soggettiva, che ce ne facciamo delle testimonianze? E ancora, tutti gli altri che guardavano, e avrebbero avuto la possibilità di vedere l'impatto, ma l'aereo non l'hanno visto? Questi li scartiamo perché non confermano la versione televisiva? A questo punto preferisco non considerare nessuna testimonianza, e ragionare con la mia testa. E la mia testa mi dice che un Boeing non è fatto per comportarsi come un missile.

Quando gli USA bombarderanno qualcuno usando dei vecchi Boeing invece dei proiettili all'uranio impoverito, magari cambierò idea.

Le testimonianze di persone sotto choc, influenzati dai media stessi e soggetti alle ben note dinamiche della massa, quando non platealmente di attori arruolati appositamente ("mostly due to structural failure"), be', quelle non mi fanno cambiare idea più di quanto possa farlo un qualsiasi commentatore televisivo.

NeoProg said...

"Ma “large” e “small” sono aggettivi che sono influenzati tantissimo sia dalla posizione del testimone sia dal suo giudizio soggettivo."

Questa è una risposta che mi pare di aver già sentito...
Ed'è una risposta alquanto a senso unico, perchè questi problemi li avrebbero soltanto i testimoni che non hanno visto quello che racconta la versione ufficiale.
Con questo metro di valutazione, le testimonianze dovrebbero essere misurate tutte, comprese quelle di chi sostiene di aver visto l'aereo.

Come la mettiamo con il testimone che dice di aver visto un aereo arancione?

"Ad esempio nel video di Elliott Walker il commentatore parla di small plane e lei dice: “non sembrava un aereo tanto piccolo da qui!"
Mi pare evidente che abbiano visto due cose diverse.

"Quando però si tratta di collocare il velivolo però emerge un trend solido di testimonianze che pone l’aereo solo in una determinata traiettoria."

Dove sarebbero queste testimonianze e quale sarebbe la traiettoria determinata.
E' da tre mesi che chiedo queste cose, ma ancora nessuno le ha mostrate.

"Sì, come la leggenda del “ponte mobile di terrazzano”"

Chiunque abbia il dono della vista, riesce a vedere un anomalia, anche senza capirne il motivo, perchè vede una cosa come non la ha mai vista prima o non come la dovrebbe vedere.
Il ponte di Verrazzano è di un anomalia unica, e non c'è bisogno di essere esperti di riprese per capire che quelle immagini non sono reali.
E' uscita anche la seconda versione, dove viene spiegato ancora meglio che, quello che si vede è al di fuori della realtà.


"Non basta aprire due video compressi su youtube e trovare delle “anomalie” (che poi magari sono semplicemente dovute ad effetti di parallasse, teleobiettivi, etc.), trovare due testimoni che erano in strada e non han visto bene e scartare gli altri perché “planted” per poi sparare una teoria “Doomsday plane che ha sparato un missile”."

Anche la storia di youtube l'ho già sentita, ti posso dimostrare che le stesse anomalie ci sono in tutti i video, di qualsiasi formato e qualità. E non è soltanto questione di prospettive o parallasse, di anomalie ce ne sono di tutti i tipi, ad iniziare dai colori di quelle immagini.
Ritengo poi che la persona che sostenete abbia smontato tutto, sia quantomeno ambigua e inattendibile, sul pentagono ha cambiato versione con la stessa facilità con cui ha cambiato il nick, ed è parecchio intrallazzato con gli ufficialisti, che lo chiamano "banderuola" e "cospirazionista i giorni dispari, ufficialista i giorni pari"
Quindi..... fiducia zero.

Di testimoni scarto soltanti quelli palesemente falsi, come la Renaud, Arrigo e il tipo con il cappellino da baseball nero.
A proposito di questo personaggio, come mai lo giudicate attendibile quando dice di aver visto un aereo, e inattendibile quando sostiene che le torri crolleranno prima che ciò avvenga?



"Vuoi fare un lavoro serio su questa teoria “noplane” ? "

Fatelo voi, io il mio lavoro credo di averlo già fatto e continuerò a farlo come mi andrà meglio farlo.
Ho provato a proporre qualcosa, e sono stato prima linciato poi zittito.
Non c'è stato un confronto costruttivo, ma il chiaro intento di screditarmi come persona.
Non ti sei accorto che la discussione è stata chiusa? Con un pretesto degno di un bambino d'asilo.
Poteva bannare soltanto me, e lasciar proseguire la discussione.
Invece non mi ha bannato, mi ha impedito di parlare dell'argomento, e chiudendo la discussione, lo ha impedito a tutti.
Sembra proprio che il suo obbiettivo sia stato quello, cioè chiudere una discussione che, in due mesi è stata (e continua ad essere) letta da più di 13.000 persone.
E' stato aperto un topic sui fatti di Pechino, che ricalcava il titolo del mio, e subito si sono avventati i soliti pitbull che hanno iniziato a ringhiare.
Non ho capito ancora il motivo,(ho qualche opzione in ballo), ma mi pare che quest'argomento dia parecchio fastidio.
Come qualcuno ha notato, ogni volta che si solleva, scattano le stesse dinamiche delle discussioni con i debunkers ufficialisti, fatte di discredito personale e di insulti gratuiti.
Cosa che non succede, tra non ufficialisti, nelle altre discussioni dove esistono opinioni contrastanti.
Quello che ho subito, lo ritengo una grave forma di censura, che, nel contesto dei valori che si discutono su LC, rende il tutto grottescamente Orwelliano.

Giannizt said...

E' mia opinione che vadano evitate le zuffe.

Spero che nessuno abbia un "ritorno economico" facendo proseliti per la propria tesi.

Personalmente propendo per la tesi NoPlane, ma non mi va di forzare alcuno a favore della mia tesi.

Il punto fondamentale sono gli aerei: se lanciati alla veolcità massima, non virano "manco per niente"; al più per fare una virata ci mettono molte "nautical miles".

Lo stesso avviene per automobili, motociclette, barche; chiunque abbia guidato uno di questo mezzi al limite della velocità massima può capirmi.

Peggio ancora se questa azione avviene a basse quote con l'aria più densa.

Tutto qui.
Giannizt

da

nessunaereo.blogspot.com

Ashoka said...

> Che ti devo dire Marco, io ho letto o ascoltato le stesse testimonianze che hai letto o ascoltato tu,
> ma arrivo a conclusioni diverse. Peraltro ho l'impressione che tendi a selezionare solo quelle che
> in qualche modo confermano la presenza di un aereo, senza però preoccuparti troppo delle
>discordanze tra le descrizioni, in quel caso "la percezione è soggettiva".

Vabbeh Pax, mica possiamo giungere sempre alle stesse conclusioni! Cmq non ho selezionato “solo le testimonianze che confermano la presenza di un aereo” ma ho scaricato i file delle trasmissioni in diretta del 9/11, me le sono guardate e quando trovavo un’intervista ad un testimone che raccontava degli schianti sulle Twin Towers ho tagliato lo spezzone con un programma video e l’ho uploadato. L’ho fatto proprio per chiarirmi le idee sulla teoria noplane e chiaramente posso averne saltato qualcuno per sbaglio (ho preso solo quelli intervistati prima delle 9:30 mi pare) ma non ho affatto selezionato niente.

Per quanto riguarda la “percezione soggettiva” intendo dire che un testimone si può sbagliare nel giudicare le dimensioni di un aereo che vede in cielo oppure il suo colore. E’ invece diverso, come fanno alcuni, relativizzare tutto e sostenere che un testimone si può sbagliare nel dire che un aereo è passato alla sua destra oppure alla sua sinistra come nel caso dei testimoni nei pressi del Pentagono.

> Ma se la percezione è soggettiva, che ce ne facciamo delle testimonianze? E ancora, tutti gli altri
> che guardavano, e avrebbero avuto la possibilità di vedere l'impatto, ma l'aereo non l'hanno visto? > Questi li scartiamo perché non confermano la versione televisiva?

Io non scarto nulla ma questi testimoni dove sono? C’è qualcuno che si trovava ad esempio ad osservare la facciata sud del Wtc2 mentre questa esplodeva ed ha descritto un missile oppure ha visto solo l’esplosione? Io non li ho trovati ma forse mi sbaglierò… esistono?

> Le testimonianze di persone sotto choc, influenzati dai media stessi e soggetti alle ben note
> dinamiche della massa, quando non platealmente di attori arruolati appositamente ("mostly due to
> structural failure"), be', quelle non mi fanno cambiare idea più di quanto possa farlo un qualsiasi
> commentatore televisivo.

Chiaro, ma non a caso avevo selezionato le testimonianze “a caldo” proprio per evitare quanto più possibile ogni influenza. Ed è anche chiaro che se il “testimone col cappello” recita platealmente la parte significativa non è quando dice “ho visto gli aerei” ma quando sostiene che “l’impatto degli aerei ha portato al crollo delle torri”.

Poi, sinceramente, non sono certo io a voler "mettere in rissa" ma chiedo che se si sostiene un qualcosa almeno si voglia compiere la ricerca fino in fondo in modo completo. Tutto qua.

Ashoka said...

Neoprog,


> Fatelo voi, io il mio lavoro credo di averlo già fatto e continuerò a farlo come mi andrà meglio
> farlo.

sinceramente degli screzi di te e Mazzucco non me ne può fregare di meno ed il tuo “lavoro” mi ha convinto allo zero percento. Quindi i casi sono almeno tre:

a) il tuo lavoro è perfetto, non c’erano aerei ma io ho i paraocchi/sono in malafede. Ritieni che sia così?

b) Non c’erano aerei ma il tuo lavoro non è convincente ed andrebbe migliorato in modo da essere solido ed inattaccabile

c) Gli aerei c’erano e la teoria noplane è campata in aria. Nessun lavoro potrà essere solido ed inattaccabile.

In ogni caso se il lavoro “inattaccabile” non lo fai tu che credi alla teoria noplane non sarò certo io (o Mazzucco) a farlo! La ritengo una teoria che non mi convince per niente!

Per quanto riguarda poi Pier direi che lo conosco un po’ meglio di te :-) Se poi non ti vuoi fidare di quanto dice nel suo campo sono cavoli tuoi, non miei.

Paxtibi said...

Io non scarto nulla ma questi testimoni dove sono?

Eccone alcuni:

http://tinyurl.com/6qvhr5

http://tinyurl.com/6am6yp

http://tinyurl.com/5qwen2

Ed è anche chiaro che se il “testimone col cappello” recita platealmente la parte significativa non è quando dice “ho visto gli aerei” ma quando sostiene che “l’impatto degli aerei ha portato al crollo delle torri”.

Certo, ma quando dalla parte "significativa" possiamo concludere che ci sta prendendo per il culo, mi sembra ovvio che anche il resto della sua "testimonianza" la possiamo buttare nel cesso.

Neoprog said...

"sinceramente degli screzi di te e Mazzucco non me ne può fregare di meno ed il tuo “lavoro” mi ha convinto allo zero percento. Quindi i casi sono almeno tre:"

Si vede che non te ne può fregar di meno.
Noto che invece ti interessa vedere come MM stà distruggendo la sua creatura (LC), dato che anche oggi si è prodotto in una delle sue "performance", chiudendo la discussione sui fuochi di Pechino e imbavagliando con il solito ricatto un altro utente, spalleggiato dai soliti pitbull.

Non avevo dubbi che non ti avesse convinto, infatti non era rivolto a voi, ma ai lettori, e sò per certo, che qualcuno si è convinto e che molti hanno grossi dubbi, quindi, un minimo di risultato penso di averlo ottenuto.

"Ed è anche chiaro che se il “testimone col cappello” recita platealmente la parte significativa non è quando dice “ho visto gli aerei” ma quando sostiene che “l’impatto degli aerei ha portato al crollo delle torri”."

"Ma “large” e “small” sono aggettivi che sono influenzati tantissimo sia dalla posizione del testimone sia dal suo giudizio soggettivo."

e posso citarne anche altri di esempi, di come voi fate quadrare il vostro cerchio.
Il testimone con il berretto, o mente su tutto, o dice la verità.
Se valutate il vero o il falso in base a come essi siano conformi al vostro pensiero, è logico che nessuno vi potrà mai convincere.

"Io non scarto nulla ma questi testimoni dove sono?"

Ecco un altro motivo per cui non vi convincerete mai.Continuate a negare e ignorare quello che vi si dice.
I testimoni vi sono stati presentati con nomi e cognomi, sono quelli dei tuoi video e dell' internet archive.
A voi basta soltanto che dicano "ho visto l'aereo", poi non v'importa se dicono " era un piccolo aereo" "era un aereo di quelli che si usano per imparare a volare" "era di colore arancione".
Ma per chi ci lavora seriamente si, perchè se ascolto un testimone e guardo i video, ti ripeto, che i conti non tornano.


Io stò aspettando che venga tolta la censura, per continuare il mio lavoro, dato che è stato lo stesso MM a chiedermi di farlo, quindi, puoi vedere che non dipende da me.
Se non mio fosse stato esplicitamente chiesto, forse non mi sarei nemmeno avventurato in quella che fino ad oggi si è rivelata una trappola, anche se alla luce dei fatti quello che ne esce con le ossa più rotte è MM, dato che si è fatto male da solo.

Certo che non mi fido di Pier, non metto in dubbio che sia un esperto, ma è in totale malafede, mente sapendo di mentire, perchè sà benissimo che quello che io contestavo non era quello che lui voleva far credere.
Ai miei contestatori, ho sempre chiesto di dimostrarmi praticamente, con dei video, gli stessi fenomeni dei video del 911, che, dicevano loro, erano delle cose normalissime, ma nessuno lo ha mai fatto.
E tante altre domande da me poste, per dimostrarmi che sbagliavo sono tutt'ora senza risposta.
Se poi c'è qualcosa da spiegare, qualcuno spieghi questa ipotesi dei droni radiocomandati, che a quanto pare, nessuno ha mai spiegato.
Sull'ipotesi che il doomsday plane abbia lanciato il missile, debbo innanzitutto dire che è una mia personalissima opinione, e l'ho dedotta grazie a.... indovina chi?
Tuttle, con la storia della north patch.
All'inizio credevo fosse un tentativo di riabilitare la versione ufficiale, ma vedendo gli schemi sulle foto, secondo me, le due traiettorie, sono una soltanto, che si divide.
E, anche al Pentagono ci sono le solite testimonianze contrastanti:aereo/missile, small/large.

x gianizt
non ero a conoscenza del tuo blog, interessante.... vuol dire che qualcosa si muove, in maniera sparsa, e che, pian piano ci si trova.
Una precisazione Neoprog e Radioclash, sono la stessa persona.
Grazie della pagina che gli hai dedicato.

Domenico Letizia said...

'' gianizt
non ero a conoscenza del tuo blog, interessante.... vuol dire che qualcosa si muove, in maniera sparsa, e che, pian piano ci si trova.''

infatti sono d'accordo, è davvero informativo...........

libertyfighter said...

Dunque, premetto che alla tesi del noplane tendo a non credere. Almeno per quanto riguarda le Twin Tower. Sul pentagono non so. Ma una domanda sorge spontanea. Se non sono stati due aerei a schiantarsi tulle TT, chi ha ammazzato i passeggeri dei due boeing? Ovvero, ci sono delle liste con i passeggeri presenti su quei voli. Questi sono effettivamente crepati o no? Perché se qualcuno ha tirato due missili invece che i boeing, dovremmo trovarci con 300 finti morti per boeing.