Saturday, May 8, 2010

Il rumore di un mercato che crolla



17 comments:

Gatto rognoso said...

mi si passi il commento in punta di fioretto...

che lavoro di merda

Paxtibi said...

C'è di peggio.

Gatto rognoso said...

spero che sia lautamente pagato ( per quel che vale :D ) o che sia solo una giornataccia (ormai l'ennesima e di sicuro non l'ultima) perchè una giornata lavorativa così io la AAABORRROOOOO.... :P
Ci perdi degli anni di vita in quella bolgia infernale

Paxtibi said...

Era il grande tuffo di giovedì, non roba di tutti i giorni (ancora).

Gatto rognoso said...

bella immagine... adesso la feisbukko

Anonymous said...

Hai ragione Gatto Rognoso.Che lavoro di merda!
Comunque da buon profano quel grafico dimostra e conferma il casinò che é diventata la borsa.
Il tutto sponsorizzato dalla FED!
Mi sembra ormai chiaro come le grandi banche facciano utili a balla.

"quando dico che non é così il mondo che vorrei"

Maurizio

Saluti a voi...

Nicola said...

La borsa non è per gente normale è questo il problema... se ci impiegassero malati dei manicomi la borsa avrebbe un senso... ma così come è ora le cose non vanno...

Anonymous said...

Ormai con la computer grafica si fa di tutto...mi pecchi di ingenuità caro Pax.

Questo scherzetto a base di Multi-Frequency-Trading avveniva mentre la Merkel dichiarava: "Siamo in guerra. Questa è una guerra tra la POLITICA e i MERCATI, e io intendo usare tutte le armi a disposizione per dimostrare CHI HA IL CONTROLLO.".
Nel frattempo a Washington veniva di lì a poco affondato un disegno legge per smembrare le "too big too fail".

Titoli della riunione UE: "Tra Stati e Mercati 13 ore di battaglia" (repubblica.it)

Intanto il presidente dell'Ecuador tirava fuori la solita fuffa delle emissioni dicendo: "E' una guerra tra il capitalismo e Madre Terra, solo uno sopravviverà".

Non usano nemmeno più eufemismi, signori come ho detto altrove: con la "battaglia di Atene" è iniziata la terza guerra mondiale, anche se molto pochi hanno veramente capito chi sta combattendo chi.
E' ora di prendere le armi...chi vuole semplicemente farsi macellare, è cortesemente pregato di seguire ordinatamente la fila preposta.

Hiei (ma sul campo di battaglia sono il Guerriero Nero, giusto nel caso...) ;)

Anonymous said...

@rumenta

Continuo a dimenticarmi ma prima del blocco di Internet vedo di zippare, resta in ascolto. :'D

Hiei

rumenta said...

grazie caro, non vedo l'ora di mettermi in cantina il sito dello Zio.... che pure a me manca un sacco.

ma nessuno sa dove sia finito, se sta bene, come se la passa???

Anonymous said...

@rumenta

Tieni presente che se mi chiami ancora "caro" sputo in un'occhio anche a te, oltre che nell'occhio che tutto vede.

Hiei

rumenta said...

LOL..... non ti offendere, anche mio zio chiamava "caro" tutti..... però mia zia aveva più corna di un cesto di lumache ;-)

Paxtibi said...

Va tutto bene ragazzi, però: non ce l'avete una mail?

Anonymous said...

Pax, stai offrendo un servizio privato di pubblica utilità, non ci vorremo rimangiare la parola adesso, eh?

Ricordati che Mises ti guarda!

:'D

Hiei

P.S.:
@Gatto
Il rumore di un mercato che crolla: *SMERD* :'D

Paxtibi said...

Sì, Mises mi guarda e dice: "perché non ti fai pagare, benedetto ragazzo?"

:-)

Anonymous said...

Ehi, io l'ho comprata la mia copia di Collective Hope! ;)

E anche pubblicizzato.

Hiei

Paxtibi said...

Ok allora. ;')